Nel Quarto Stato. Indagine interdisciplinare sull’opera di Giuseppe Pellizza da Volpedo

Nel Quarto Stato. Indagine interdisciplinare sull'opera di Giuseppe Pellizza da Volpedo

Un inedito studio interdisciplinare dedicato a Quarto Stato, il capolavoro di Giuseppe Pellizza da Volpedo esposto al Museo del Novecento di Milano. Questo il contenuto del libro “Nel Quarto Stato. Indagine interdisciplinare sull'opera di Giuseppe Pellizza da Volpedo” (Nomosis Editore) tra i cui curatori oltre a Rita Capurro e Gregorio Taccola, è Anna Galli, professoressa di Fisica Applicata del Dipartimento di Scienza dei Materiali dell’Università di Milano – Bicocca.

L’intervento su quest'Opera si inserisce come caso studio in un importante progetto multidisciplinare, il progetto MOBARTECH, il cui responsabile scientifico è Marco Martini, professore di Fisica Applicata del Dipartimento di Scienza dei Materiali. Al progetto, finanziato da Regione Lombardia nell’ambito di un ampio intervento nel quadro dei Fondi Europei di Sviluppo Regionale, FESR, previsto nel Programma Operativo Nazionale (PON), prendono parte altri tre dipartimenti dell’Università di Milano – Bicocca (Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Dipartimento di Scienza dell'Ambiente e della Terra e il Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione "Riccardo Massa") in partnership con altre importanti istituzioni italiane di ricerca scientifica (Università degli Studi di Milano, Università Cattolica, CNR-IBFM e Eucentre), società e aziende (Arteria, che è capofila, XGLab Bruker e Space).

I ricercatori del Dipartimento di Scienza dei Materiali, nel caso studio dedicato alla conoscenza, alla conservazione e valorizzazione dell’Opera Quarto Stato, hanno sviluppato e ottimizzato i protocolli di analisi non invasive applicate in situ, ideato modelli statistici di interpretazione dei dati raccolti e creato un approccio conservativo innovativo al bene.

Per avere una copia del libro cliccare qui

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.