Nuova pubblicazione sulle datazioni di Ossimo-Pat

Nuova pubblicazione sulle datazioni di Ossimo-Pat

E' disponibile il nostro ultimo articolo sulla datazione delle superfici di alcune rocce appartenenti del santuario megalitico di Ossimo-Pat, una struttura molto articolata che si estende su una superficie di 4mila mq.. Fu un appassionato del posto, Giancarlo Zerla, che nel 1994 individuò la prima stele istoriata, scivolata a valle tra gli alberi del bosco, dando il via alle ricerche che continuano tuttora.
Si tratta del risultato della collaborazione tra il Lambda e il gruppo di ricerca di Raffaella Poggiani Keller, specialista in Preistoria, già soprintendente ai Beni archeologici della Lombardia.

L'articolo è disponibile qui